Lean e Innovazione

Se hai mai pensato che l’innovazione fosse una cosa solo per il reparto Ricerca e Sviluppo, allora è meglio che tu legga questo articolo.
Le aziende che non innovano si trovano nel mercato degli sconti.
Per quanto una azienda possa essere capace di efficienza ed affidabilità, cose non scontate, è fondamentale per rimanere sul mercato la capacità di innovare prodotti e sevizi.
Senza un chiaro vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza, perché il cliente dovrebbe comprare da voi?

In questo articolo tratteremo alcuni dei punti chiave, per mantenere la competitività sul mercato:

  • Che cos’è l’innovazione
  • 10 tipi di innovazione
  • Non esiste innovazione senza persone
  • Il ruolo di Lean Six Sigma nel processo di innovazione di processi e prodotti
  • Innovazione: Questione di cultura aziendale

Che cos’è L’innovazione

Quando manca l’innovazione o quando non c’è un vantaggio competitivo rispetto ai nostri
concorrenti, allora l’unica discriminante è il prezzo. Di conseguenza, quello che resta alle aziende è
di cercare di scontare più dei concorrenti il proprio prodotto o servizio.
Per definire cosa sia l’innovazione ricorriamo alla definizione data da Larry Keely & Co in “Ten types of Innovation”: Innovazione è la creazione di una nuova offerta che sia attuabile e in grado di generare valore (per il cliente prima e per l’azienda come conseguenza).
Chiariamo il primo aspetto, l’innovazione non è (necessariamente) una nuova invenzione, molto spesso l’innovazione è basata su precedenti scoperte o è una novità solo per il mercato di riferimento. In aggiunta, pensando all’innovazione la maggior parte delle persone pensa ad un prodotto, mentre come vedremo ci sono moltissimi altri aspetti da considerare.
Dove dobbiamo guardare per innovare?
A come poter risolvere i (Grandi) problemi dei tuoi clienti. Mentre nel continuous improvement guardiamo di fare piccoli passi, nel caso dell’innovazione cerchiamo di fare il passo più grande possibile, perché tanto più grande è il problema che risolviamo, tanto più rilevante è per i nostri clienti e maggiore è il margine competitivo che i concorrenti devono colmare.
Chiariamo il primo aspetto, l’innovazione non è (necessariamente) una nuova invenzione, molto spesso l’innovazione è basata su precedenti scoperte o è una novità solo per il mercato di riferimento. In aggiunta, pensando all’innovazione la maggior parte delle persone pensa ad un prodotto, mentre come vedremo ci sono moltissimi altri aspetti da considerare.
I più grandi guadagni si fanno finchè la concorrenza non è in grado di offrire qualcosa di equivalente, a quel punto siamo nuovamente alla guerra dei prezzi.
Ciò non toglie che sotto il termine innovazione cadano anche tutti quei miglioramenti incrementali al prodotti e servizi esistenti e che spesso si possono ottenere proprio da una sana politica di miglioramento continuo in azienda.

I 10 tipi di Innovazione

I diversi tipi di innovazione si possono distinguere in 3 macro aree:

  • Configurabilità
  • Offerta
  • Esperienza dell’utente

Ciascuna di queste è a sua volta divisa in più parti.

Partendo dalla configurabilità, viene divisa in:

  1. Modello di Profitto: come vieni pagato? Ad esempio: vieni pagato per il prodotto o servizio oppure quello che offri vieni pagato in abbonamento?
  2. Network: quali sono le collaborazioni o le partnership che hai con altri per creare valore per il tuo cliente?
  3. Struttura Organizzativa: come crei valore attraverso l’organizzazione e gli asset aziendali?
  4. Processi: Quali vantaggi competitivi puoi trarre per esempio dall’efficienza dei tuoi processi? Sei in Operational Excellence o gli sprechi erodono i tuoi margini? In questo ultimo caso Lean Six Sigma potrebbe essere la soluzione giusta per la tua azienda.

L’Offerta viene divisa in:

  1. Prestazioni del prodotto/Servizio: il tuo prodotto o servizio ha caratteristiche uniche?
  2. Sistema di Prodotto o Servizio: quali sono i prodotti e servizi che possono essere associati e che creano valore aggiunto alla tua offerta?

L’Esperienza dell’utente viene suddivisa in:

  1. Servizio: cosa offri come servizio oltre alla tua offerta principale?
  2. Canali di Vendita: Come fai arrivare il tuo prodotto o servizio ai tuoi clienti?
  3. Coinvolgimento dei clienti: come la tua azienda interagisce con i clienti?

Quando si parla di innovazione quindi non si parla solo di innovazione tecnologica (che spesso è la più facile da imitare) ma di tutta una serie di possibilità di creare valore per il cliente in modo originale e unico.

Non esiste innovazione senza persone

Le aziende sono fatte di persone, e tanto più le persone sono coinvolte nelle attività aziendali, maggiori sono le possibilità che ci sia la spinta al miglioramento personale, al cambiamento, al miglioramento che costituisce la base per l’innovazione. E’ proprio il senso di progresso che crea quella spinta alla creatività, sia individuale che di gruppo, che se ben convogliata per esempio attraverso specifici workshop, è all’origine delle migliori idee per innovare.
Non dimentichiamoci poi che ci sono 10 tipi di innovazione e che molti si possono raggiungere sono se tutti i dipartimenti aziendali collaborano tra di loro. Basti pensare per esempio all’esperienza del cliente: questa viene influenzata da ciascuno dei punti di contatto con l’azienda, dal momento dell’ordine, al ricevimento del prodotto/servizio e anche oltre, con il servizio post vendita.

Il ruolo di Lean Six Sigma nel processo di innovazione di processi e prodotti

Lean Six Sigma può essere direttamente associato ad alcune delle 10 forme di Innovazione come per esempio, i Processi, l’organizzazione e le prestazioni di prodotti e servizi.
Alla luce di quanto detto nel paragrafo precedente tuttavia questo risulta limitativo. Con Lean Six Sigma infatti viene supportata la mentalità del miglioramento continuo, e questo è proprio alla base di una continua ricerca di evoluzione.
Se è vero che i clienti non possono (sempre) conoscere o suggerire quali siano i miglioramenti auspicabili, di certo sono ben a conoscenza dei problemi e limitazioni che spesso li affliggono.
L’attenzione alla VOC (Voice of the Customer) porta con sé una naturale attenzione a quali sono i problemi dei clienti e questo permette all’azienda di focalizzarsi su come far evolvere ed innovare il proprio prodotto o servizio per meglio risolvere questi problemi.
L’attenzione ai problemi dei clienti, la capacità di innovare, abbinata a processi efficienti permettono alle aziende che hanno adottato Lean Six Sigma di ridurre il Time to Market e, quindi essere le prime ad arrivare sul mercato oltre ad avere un migliore cash flow. L’attenzione ad eliminare gli sprechi e a ridurre ed eliminare la attività a non valore aggiunto, permette di mantenere al minimo i costi di gestione e come conseguenza avere maggiore marginalità.

Innovazione: Questione di cultura aziendale

Arrivati a questo punto appare evidente come l’innovazione non sia da considerarsi il solo (ed esclusivo) lavoro del riparto R&D (Ricerca e Sviluppo), ma come l’innovazione si possa e si debba ottenere dal coinvolgimento di tutta l’azienda. Favorire il dialogo e la comunicazione tra i diversi gruppi di lavoro e dipartimenti è spesso fonte di opportunità di miglioramento ed evoluzione.
Al giorno d’oggi, solo puntando alla crescita delle persone, al loro benessere è possibile raggiungere alti standard di produttività ed innovazione che sono necessari per le aziende per competere e vincere nei mercati in modo sostenibile e duraturo.

Per concludere

Tutte le aziende devono innovare e se vuoi saperne di più, vieni a scoprirlo al corso gratuito Introduzione a Lean Six Sigma nella VERSIONE IN AULA  oppure iscriviti al WEBINAR oppure se vuoi perfezionarti vedi i corsi Lean o nella sezione corsi.