COME AUMENTARE LE PERFORMANCE AZIENDALI: IL CONSULENTE LEAN PRODUCTION

Il mercato del 2022 vede imprese di tutte le dimensioni in forte competizione per aumentare le performance aziendali, e con l’esigenza di adattarsi alle nuove esigenze dei clienti.

In un articolo pubblicato nel Q4 del 2021, Forbes annuncia che al primo posto nella ricerca fra i Trend di business e aziende c’è la ricerca per implementare “operazioni resilienti e sostenibili”.

Infatti, ciò che davvero conta, ma che allo stesso tempo rappresenta una sfida per le imprese di oggi sono interventi che consentano:

  • Innovazione dell’azienda
  • Adattamento al cambiamento di mercato e versatilità
  • Miglioramento delle performance
  • Riduzione di errori e tempistiche

Ecco perché vediamo responsabili HR e figure manageriali (come direttori commerciali, amministratori delegati ed imprenditori stessi) in corsa per la ricerca di soluzioni sostenibili.

L’ambizione principale e lo scopo ultimo sono quelli di trasformare l’azienda in un leader nel proprio settore di mercato, e questo è possibile grazie all’aumento della marginalità operativa.

Parliamo quindi sia di aumentare il margine di guadagno proveniente dalla vendita, sia di avere più spazio d’azione nel fornire più (o nuovi) servizi e prodotti.

LE STRATEGIE ORIENTATE AL CLIENTE SONO LA CHIAVE

Se è vero che il mercato è influenzato dalle esigenze del cliente (e viceversa), una consulenza imprenditoriale che non opera secondo l’ottica del cliente è da considerarsi fallimentare in partenza.

Banche assicurazioni ed enti finanziari traggono enorme valore dall’integrazione di modelli strategici lean, perché questi assicurano di non tradire le aspettative dei clienti e quindi che questi non migrino verso un altro fornitore.
Allo stesso tempo, altri settori di servizi e produzione hanno bisogno di superare tali aspettative, in modo da aumentare il tasso di ritenzione.

Questo è un esempio di focus di approccio sulla customer experience, ed è su questa base che la consulenza strategica Lean production può puntare all’eccellenza operativa.

Le strategie create da un consulente Lean

  • Raccolgono dati e informazioni sui processi attuali e sul core aziendale
  • Definiscono obiettivi e KPI sulla base dei dati
  • Si sviluppano con azioni trasversali fra dipartimenti, restando in un’ottica orientata al cliente
  • Operano migliorando il flusso di lavoro e la riduzione della varianza, ovvero con un lavoro rapido e con riduzione massima degli errori

E vengono costruite secondo tre obiettivi principali:

Product performance

Il prodotto dev’essere adatto alle esigenze del cliente: questo è possibile grazie a una raccolta di informazioni sulla clientela e sulle vendite attuali.

Inoltre:

  • Si mira a standardizzare un’erogazione del servizio snella, con costi e tempi ridotti
  • Si lavora per poter immettere facilmente nuovi prodotti sul mercato

Miglioramento aziendale

I processi aziendali sono riflessi anche nella front-line con i clienti e riguardano sia i processi di vendita sia l’assistenza post-vendita.

Spesso la qualità del servizio erogato è misurata solo dai surveys post-interazione, ma un processo efficiente ed efficace è visibile analizzando tutti i touchpoint con il cliente.

Una strategia di ottimizzazione rende il servizio conforme alle aspettative perché individua i nodi su cui intervenire:

  • Ridurre i costi operativi
  • Creare una customer journey memorabile

Strutturazione dell’azienda

La base e la disposizione degli elementi che fanno funzionare l’azienda, in termini di allocazione risorse, funzione e mansioni dei team e partnership aziendale. Questo tipo di interventi si riferisce al change management (approfondito nella sezione successiva).

I LIVELLI DI INTERVENTO PER AUMENTARE LE PERFORMANCE AZIENDALI

La consulenza Lean production non si affida a standard preimpostati, ma si adatta alle esigenze dell’azienda, operando principalmente su tre livelli, qui descritti gerarchicamente:

Change

Un cambio significativo nel change management significa integrare un nuovo modello di business a scopo di raggiungere l’eccellenza operazionale e una posizione fra i leader di settore.

Marchi conosciuti come General Electric e Toyota hanno usato questo tipo di interventi per scalare il business e superare competitors di fama globale.

Improvement

L’ottimizzazione significa risparmio e percorsi diretti e rapidi verso il traguardo. Determinati dipartimenti dell’azienda adottano strumenti e strategie che permettono un aumento del valore e un netto miglioramento dei processi per apportarlo al cliente.

Repair

Con formazione specifica e interventi mirati è possibile risolvere problemi ed eliminare ostacoli che rallentano il flusso dei servizi o che impediscono di puntare verso performance più alte.

Iniziare un progetto secondo la guida di un Consulente Lean significa assicurare omogeneità d’azione fra dipartimenti per raggiungere gli obiettivi prefissati e presentare il brand in modo coerente verso i clienti.

Le strategie potranno far parte di progetti pilota, di risoluzione per problema specifico o full scale, ed arrivano a formare e certificare il personale rispetto a metodi di ottimizzazione continua.

In questo senso, team e manager diventano i garanti delle iniziative di miglioramento.

Per richiedere consulenza formativa e strategica su un progetto in corso, o semplicemente per aumentare le performance aziendali, puoi inviarci i tuoi dati cliccando qui.

André Pitì

VUOI SAPERNE DI PIU O HAI UNA DOMANDA?

Compila il form qui sotto per ottenere immediatamente la nostra guida ai corsi con tutte le informazioni che ti servono.

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.